Devi fare l’implantologia dentale? Hai poco osso? Non sai come procedere? Soluzioni Indicative

Sei un paziente con assenza di osso mascellare alveolare?

Non sai come procedere?

Bene, vediamo di fare un punto della situazione, con indicazioni, che possono giovare a tutti.

(Si ricorda in tutti i casi che risulta imperativo andare dal medico a fare una visita e seguire le sue indicazioni)

Torniamo a noi.

Se sei un paziente con poco osso mascellare e mandibolare e sei andato a fare alcune visite per verificare la tua situazione attuale, ti e’ stato detto, che hai poco osso mascellare e mandibolare – COSA FARE?

Sappiamo bene, che quando manca l’osso la maggior parte delle indicazioni è quello di intraprendere azioni idonee per aumentare nuovamente una quantità di osso tale, che rende nuovamente possibile l’inserimento degli impianti dentali.

Bene ora in base alla gravità diagnosticata il soggetto e’ indirizzato verso queste soluzioni mediche implantologiche per l’aumento dell’osso.

  • 1 Innesto d’osso autologo
  • 2 Grandi rialzi del seno mascellare
  • 3 Rigenerazione d’osso

Attualmente queste indicazioni sono giuste, nel corso del tempo, sono state tutte eseguite, per raggiungere l’obbiettivo dell’aumento d’osso mascellare o mandibolare.

OGGI NEL 2021 ESISTONO PERO’ ALTERNATIVE, CHE NON TUTTI SONO IN GRADO DI ELARGIRE, VEDIAMO QUALI SONO:

Se il soggetto soffre di assenza d’osso mascellare superiore in zona posteriore, si opta per il doppio cerchiaggio di seno mascellare, che consiste, nell’inserimento di 2 impianti pterigoidei, uno per parte, nelle zone posteriori del mascellare superiore, in porzione di osso Palatino Pterigoideo, staccato dal mascellare, osso BASALE che non si consuma ed estremamente duro. Inserendo 2 impianti pterigoidei, in queste sezioni, si baipassano i 2 seni mascellari atrofici, realizzando i 2 pilastri primari di resistenza, nella zona frontale, nelle parti di osso residuo, si inseriscono dai 2/4 impianti trasversali sub nasali e nasali, risolvendo il caso. Segue una radiografia della tecnica, per comprenderne megli le zone di inserimento e stazionamento.

Tecnica chirurgica del doppio cerchiaggio del seno mascellare, per evitare i grandi rialzi, con inserimento 2 impianti pterigoidei.

Se la mancanza di osso mascellare superiore, durante una visita medica, indica la mancanza totale dell’osso alveolare, nel mascellare superiore, sia in zona frontale, che posteriore, a questo punto, si ci deve sottoporre alla tecnica dell’implantologia PterigoZigomatica, che risolve definitivamente con denti fissi e belli, la grave atrofia, senza ricorrere ad innesti, rialzi e rigenerazione.

Segue un intervento eseguito e realizzato, con questa nostra tecnica, che riabilita completamente ed in maniera definitiva la grave atrofia.

TI MANCA L’OSSO MASCELLARE? DOPO LA VISITA TI E’ STATO INDICATO L’INTERVENTO DI IMPLANTOLOGIA ZIGOMATICA QUAD CON 4 ZIGOMATICI?

Se sei stato indirizzato, verso la tecnica di implantologia dentale zigomatica detta QUAD ZYGOM) Con nserimento di 4 impianti zigomatici frontali 2 per ogni zigomo, senza impianti posteriori, prima di sottoporti a questo intervento, approfondisci la nostra alternativa, dal nome Implantologia PterigoZigomatica, soffermati, sui dettagli di questa variante, approfondisci, la tecnica differente il numero degli impianti differente, le zone di inserimento e stazionamento differente.

Seguono casi di esempio con questa nostra tecnica, panoramiche e estetica, per meglio caglierne le differenze.

1 – TECNICA IMPLANTOLOGIA QUAD 4 ZIGOMATICI FRONTALI 2 PER ZIGOMO

2 – TECNICA IMPLANTOLOGIA PTERIGOZIGOMATICA 2 ZIGOMATICI 1 PER OGNI ZIGOMO + 2 PTERIGOIDEI POSTERIORI 1 PER LATO

COME AGIAMO NOI NEL NOSTRO CENTRO SUPER SPECIALIZZATO IN GRAVI E GRAVISSIME ATROFIE MASCELLARI?

Presso il nostro centro, eseguiamo visite specialistiche senza impegno, realizziamo sia una panoramica che tac cone beam del paziente, realizziamo dalle stesse un modellino stereolitografico del mascellare del paziente tale e quale al suo originale.

Una volta ottenuti tutti i dispositivi, che ci interessano, offriamo al paziente una ispezione fisica approfondita e completa, per non tralasciare nulla al caso.

Al termine della visita, possiamo offrire al paziente tutta la serie delle soluzioni, realizzate e programmate su misura per lui, partendo dalle indicazioni strumentali e visive.

  • 1 Situazione attuale
  • 2 Piano di cura, con tecnica risolutiva
  • 3 Costi dell’intervento
  • 4 Se il paziente accetta, vengono prelevati i calchi, per la realizzazione dei circolari provvisori.
  • 5 Si progetta e prenota la data dell’intervento a calendario.

GAURDIAMO LE FASI DEL NOSTRO INTERVENTO ALTERNATIVO ALL’IMPLANTOLOGIA ZIGOMATICA QUAD, CHE PREVEDE L’INSERIMENTO DI 4 ZIGOMATICI FRONTALI, SOSTITUITA DALLA NOSTRA TECNICA PTERIGOZIGOMATICA.

DURATA 2 ORE CIRCA

L’ESTETICA DI QUESTA TECNICA ZIGOMATICAPTERIGOIDEA, COME RISULTA?

Segue un caso clinico portato a protesi fissa finale, dopo un’intervento di implantologia dentale atrofica, attraverso la nostra tecnica di implantologia dentale PterigoZigomatica, con inserimento di 2 soli zigomatici frontali, 1 per ogni zigomo e 2 pterigoidei posteriori, 1 per lato, guardiamo il risultato, con 14 elementi dnetali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.